Scrittura Creativa – le basi

Follow my blog with Bloglovin

Il mistero della scrittura è che in essa non c’è alcun mistero

Lo scrivere “creativo” non è una lezione di grammatica o di stile, ma uno stato in cui l’artista si trova, un flusso di emotività, tensione espressiva e talento.

In questo senso, lo scrittore esprime ed elabora una serie di informazioni, estrapolate dalla vita e non solo, e rovescia sulla carta un’infinita serie di pensieri. Certo, non è saggio aspettarsi che la scrittura “solo” creativa sia il mezzo per “saper scrivere”, ma è sicuramente il modo più brillante per raccontare le idee.

Talento o studio?

Nulla di più deleterio esiste per uno scrittore se non l’idea che il talento sia sufficiente alla scrittura. Con questo non voglio dire che una buona dose di capacità innata non sia necessaria, anzi, ma di sicuro non è abbastanza per strutturare una storia valida (valida, non ottima).

Lo studio è indispensabile per chi brama la “pagina perfetta”. Saper strutturare una trama, le sue varianti e i suoi fronzoli; capire il meccanismo del “mostrare”; caratterizzare i personaggi e gli ambienti sono solo alcuni dei passaggi obbligatori per uno scrittore esordiente. Come per la matematica, se non conosci le quattro operazioni fondamentali, difficilmente potrai risolvere un’intera espressione.

Quali sono gli ingredienti di una buona scrittura?

La ricetta per la storia perfetta non esiste. Non posso suddividere in scompartimenti le doti che si richiedono a uno scrittore, ma posso darvi alcuni consigli che ho imparato con il tempo.

1 – Il coraggio. Scrivere senza coraggio è come ballare nascondendo i piedi: non si può ed è anche brutto da guardare. Molto spesso il coraggio manca agli scrittori, questo poiché si teme il giudizio, si ha paura della reazione di chi legge un proprio testo. Ma mentre siete seduti alla vostra scrivania, nessuno può giudicarvi. Perciò scrivete con coraggio. Raccontate e svelate i temi proibiti, captate la vergogna di chi vi legge, la paura e il desiderio. Non siate timidi: è la vostra storia.

2 – Avere qualcosa da dire. Se non avete nessuna idea che vi frulla per la mente, con poche probabilità creerete una storia degna di essere narrata. Dovete scavare in voi stessi per tirare fuori ciò che volete comunicare, quello per cui vi struggete dinnanzi una parola, una frase, una virgola. Abbiate, anche qui, il coraggio di dire la vostra.

3 – La passione. Se scrivete per fama, fatelo pure. Se scrivete per soldi, be’ spero vi vada bene. Se scrivete senza passione, però, fermatevi. Dovete amare la scrittura e immergervi nel mondo che vi siete creati. La passione è l’unico mezzo per non annoiarvi e non annoiare chi incapperà nella vostra storia.

4 – Accettate le critiche ma non scoraggiatevi. Accettate il confronto e siate innamorati del confronto. Non abbiate paura del giudizio, ma catturatelo e fatelo vostro in modo che vi possa essere d’aiuto. Le critiche sono il miglior modo per avere una visione fresca sulla vostra storia.

Clicca qui per visitare il mio sito di Editing e usufruisci di una prova gratuita di revisione sul tuo testo.

Spero che i miei consigli siano d’aiuto.

A presto,

Gloria.

2 pensieri su “Scrittura Creativa – le basi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.